Corriere Canadese

Comunita`

TORONTO - Venticinque anni di fondazione del sodalizio, la celebrazione di Santa Francesca Romana e la sagra della crespella. 
Tutti questi importanti eventi sono stati celebrati assieme dalla Associazione di Santa Francesca Romana di Veroli ed hanno fatto registrare una grande partecipazione. «La chiesa di San Filippo Neri era gremita di persone che hanno assistito alla celebrazione di una messa nella quale sono stati ricordati i nostri defunti in Canada, in Italia e nel resto del mondo - dice con soddisfazione il presidente del sodalizio Franco Fiorini - anche la sagra della crespella ha riscosso grande successo, rappresenta un importante momento di aggregazione della nostra comunità».
Non sono mancati tanti bambini, molti dei quali indossavano i costumi tradizionali ciociari e tanta allegra musica grazie a Claudio Santaluce che con il suo organetto ha fatto ballare anche la tradizionale “ballarella”. «La festa si è protratta fino a tarda ora, il divertimento è stato davvero grande - continua Fiorini - dobbiamo ringraziare le signore che hanno preparato le squisite crespelle».
A Veroli la sagra delle crespelle si festeggia ogni anno nella frazione di Santa Francesca di Veroli, la prima domenica del mese di marzo. Nella frazione che porta il nome della Santa Francesca Romana, in ogni famiglia è infatti consuetudine da secoli allietare la giornata, preparando gustose crespelle.
L’allegria è stata grande così come il desiderio di riunirsi per tutta la comunità originaria di Veroli, il comune della provincia di Frosinone, che è sempre impegnata in tante iniziative. 
Tra i prossimi eventi dell’Associazione Santa Francesca Romana di Veroli c’è, come ogni anno, il torneo di golf che si terrà l’8 giugno presso il Cardinal Golf Club. Per avere ulteriori informazioni telefonare al presidente Franco Fiorini al 647-983-4741.
TORONTO – Una visita nel cuore della comunità italiana. È quanto ha fatto la premier dell’Ontario Kathleen Wynne la scorsa settimana, fermandosi alla St. Phillip Bakery di Maple. Una visita, quella della leader liberale, che ha visto anche la presenza del deputato provinciale del riding, il ministro dei Trasporti Steven Del Duca, e la consigliera comunale di Vaughan Marilyn Iafrate.
La premier in vista del voto del giugno 2018 sta cercando di rafforzare i rapporti con le singole comunità, una strategia ritenuta fondamentale per alimentare le chance di vittoria contro il Progressive Conservative guidato dall’ex parlamentare federale Patrick Brown e contro i neodemocratici di Andrea Horwath.
Ed è per questo motivo che Kathleen Wynne considera estremamente prezioso l’appoggio della  comunità italiana. 
Detto questo, bisogna anche ricordare che vista le ridistribuzione dei seggi e l’allargamento del numero dei deputati provinciali, il riding di Vaughan - come già accaduto a livello federale a partire dalle ultime elezioni del 2015 - sarà diviso in due collegi distinti. 
La parte nord sarà coperta dal nuovo riding di King Vaughan, per il quale non è stato ancora ufficializzato il candidato, mentre la parte meridionale del vecchio distretto - Vaughan Woodbridge - vedrà in corsa lo stesso Steven Del Duca, con i conservatori e l’Ndp ancora in cerca di candidati.
TORONTO - Non si può continuare così. Queste sono le parole dell’ormai ex-presidente del Comites di Toronto, Luigi (Gino) Tosti. Il problema non nasce semplicemente dai personalismi e contrasti di personalità, di questi ne sono stati evidenziati in tantissimi. 

TORONTO - Entro sei mesi, gli italiani residenti a Toronto avranno un nuovo Comites. 

TORONTO – Il successo non è mancato alla 31esima annuale serata “Italian dinner-dance” organizzata da Lupus Ontario allo scopo di raccogliere fondi per la ricerca.
L’evento si è tenuto presso la Riviera Parque Banquet and Convention Centre di Vaughan: tra i tanti intervenuti l’editore del Corriere Canadese Joe Volpe, l’imprenditore Danny Montesano, l’mp Francesco Sorbara, la famiglia Dussin.
Oltre alla cena ad allietare la serata è stata la buona musica di Variation Music, un’asta e il sorteggio di premi. L’evento è un appuntamento da non perdere per tutti coloro che desiderano trascorrere una serata piacevole, è un modo per la comunità italiana di unirsi e celebrare la forza e il coraggio di coloro che vivono con il lupus. 
Il lupus è una malattia cronica di natura autoimmune, che può colpire diversi organi e tessuti del corpo. Come accade nelle altre malattie autoimmuni, il sistema immunitario produce autoanticorpi che, invece di proteggere il corpo da virus, batteri e agenti estranei, aggrediscono cellule e componenti del corpo stesso, causando infiammazione e danno tissutale. Il prossimo appuntamento per un altro evento, è stato fissato il 3 marzo del 2018.
La serata è stata sponsorizzata in parte da Alps Welding della famiglia Dussin, da Lido Construction il cui presidente è Danny Montesano, e dalla Local 27.
Chiunque voglia saperne di più può visitare il sito www.lupusontario.org