Corriere Canadese

TORONTO - Il santuario della Madonna delle Grazie di Mary Lake a King City ha ospitato il  “Magnificat concert”, un concerto sinfonico corale. Protagonisti il Coro San Marco, l’orchestra di giovanissimi della Cardinal Carter Academy for the Arts e grandissimi solisti.
Il concerto ha avuto lo scopo di  celebrare il 150º anniversario del Canada, il mese della cultura italiana ed il 75º anniversario degli agostiniani a Mary Lake. 
L’Ordine di Sant’Agostino o Ordine agostiniano, basato sull’insegnamento del Vescovo di Ippona (354-430 d.C), è stato fondato nel 1244 per vivere e promuovere lo spirito di comunità vissuto dalle prime comunità cristiane.
A dare il via al concerto sono  stati “O Canada” di Callixa Lavallee e l’“Anthem for the Celebration of the Canadian Federation” del grande compositore canadese Healy Willan (1880-1968) per celebrare l’anniversario dei 150 anni della fondazione del Canada.
Ha fatto seguito il difficilissimo ma brillante “Magnificat” del compositore barocco veneziano Tomaso Albinoni (1671-1751) con ben quattro solisti, coro ed orchestra diretti dal maestro Calleja, che ha entusiasmato il numeroso pubblico.
Tra gli artisti presenti la giovane cantante Alesandra Trimmeliti, 
la soprano Cherry Ann Mendez, il tenore Michael Nasato, il baritono Kevin Miller, la soprano Iwona Jaszczur, la soprano Iwona Jaszczur e la mezzo-soprano Mila Ionkova.
Il Coro San Marco ha consegnato una borsa di studio al giovane membro del coro Ronald Tappawan, recentemente immigrato in Canada dalle Filippine che è iscritto alla facoltà di musica presso la York University.
Nella seconda parte del concerto il coro ed il pubblico hanno onorato gli agostiniani del santuario con l’inno “Holy Father Augustine”. Ha fatto seguito l’inno a San Giuseppe patrono degli agostiniani in Canada e dello stesso Canada, composto dal direttore del Coro San Marco Daniele Colla. Il concerto si è concluso con l'interpretazione in prima mondiale del “Magnificat” composto da padre Louis Di Rocco, una composizione all’insegna della più profonda preghiera e grande gioia con le due soliste Iwona Jaszczur  soprano, e Mila Ionkova, mezzo-soprano, coro ed orchestra diretti dal maestro Calleja. 

About the Author

Corriere Canadese

More articles from this author